Interventi Psr contro l’erosione, esclusi i comodati d’uso. Interrogazione di Foti (M5S) all’Ars

La deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Angela Foti, ha presentato un’interrogazione urgente all’Ars in quanto la categoria dei contratti di comodato d’uso è stata esclusa dalla sottomisura 4.4 (operazione M04.4.d) del Psr Sicilia 2014/2020, i cui interventi sono finalizzati a erogare finanziamenti contro l’erosione, il dissesto idrogeologico e la tutela del paesaggio.

Si tratta di un bando con il quale si può, ad esempio, realizzare opere di difesa del suolo dall’erosione, piantumazione di versanti, ripristino di terrazzamenti e muretti a secco, recupero di piante d’interesse storico e paesaggistico.

Secondo le disposizioni attuative, i beneficiari devono provare la disponibilità dei terreni sui quali chiedono l’intervento, che può essere esercitata per proprietà e affitto, ma non in base a contratti di comodato d’uso.

“L’esclusione – spiega Foti – dalla platea dei possibili beneficiari di coloro i quali vantano un diritto personale di godimento, ottenuto in forza della stipula di un contratto reale, quale il comodato, così come regolato dagli artt. 1803 e seguenti del Codice Civile, appare una palese ed ingiustificata discriminazione che potrebbe limitare fortemente la portata degli obiettivi della sottomisura. In altre sottomisure del Psr di materia affine, questa possibilità è invece prevista. Chiedo quindi al governo se non ritenga di dover procedere alla modifica delle disposizioni attuative di questa sottomisura”.

Articolo creato 12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto